👨‍🎨 Come riutilizzare una tela pittorica già dipinta coi colori acrilici

Vediamo insieme come riutilizzare una tela pittorica già dipinta coi colori acrilici preparandola con un apposito fondo per poi dipingerci sopra nuovamente 😉.

Può capitare di aver realizzato dei quadri di cui non siamo soddisfatti e di voler recuperare le tele sulle quali li abbiamo dipinti. Se questo è anche il vostro caso, in questo video tutorial vi mostrerò passo dopo passo come rendere utilizzabile nuovamente una tela già dipinta coi colori acrilici.

📋 Elenco del materiale utilizzato:

▹ Una vecchia tela (o altro tipo di supporto già dipinto)
▹ Colore acrilico: bianco di Titanio
▹ Gesso acrilico bianco
▹ Una pennellessa in setole di maiale da 30 mm
▹ Un colore acrilico a scelta per tinteggiare la miscela
▹ Uno spruzzino con dell’acqua
▹ Una spatola
▹ Una tavolozza

🎨 Materiale artistico consigliato: Clicca qui

…e per non perdere i prossimi articoli, iscrivetevi alla Newsletter del Blog!

Cordiali saluti,
Patrick Ezechiele




Lezione di Pittura Acrilica ⊱ Una storia risorge ( natura morta )

Lezione di Pittura Acrilica ⊱ Una storia risorge

In questa lezione mostro passo dopo passo come dipingere una natura morta, in particolare ritraggo una scena scelta, composta e fotografata da me.

Prima di iniziare, vi elenco il materiale artistico necessario per seguire la lezione:

Colori acrilici “Acrilico Amsterdam” di Royal Talens:

  • Bianco di Titanio
  • Grigio Neutro
  • Giallo Azo Chiaro
  • Giallo Oro (o Giallo Ocra)
  • Terra d’Ombra Bruciata
  • Rosso Pyrrole
  • Blu di Cobalto (o Blu Oltremare)
  • Blu cielo (o Blu brillante)
  • Verde Permanente Scuro

Pennelli per pittura acrilica:

  • Pennello Punta Tonda, setole sintetiche, numero 2 e numero 5.
  • Pennello Punta Piatta, setole sintetiche, numero 6.
  • Pennello Bombato, setole naturali morbide (ritagliate a mano) numero 5.
  • Pennello per tracciare linee, setole sintetiche, numero 1 (anche il numero 2 va bene).
  • Spatola Maimeri per pittura nr. 23 (ma vi consiglio di usare la numero 4).

Altro materiale artistico che ho utilizzato:

  • Cartone telato 30 x 40 cm, 100% cotone, grana fine.
  • Piatto di ceramica da usare come tavolozza (meglio usare una tavolozza in legno naturale).
  • 2 contenitori con acqua pulita.
  • Panni assorbenti (o carta assorbente).
  • Righello lungo almeno quanto il cartone telato.

Materiale artistico raccomandato:

Potete utilizzare il materiale artistico che preferite. Tuttavia vi consiglio di adoperare quello che vi raccomando per seguire questa lezione.

Vai alla pagina: materiale artistico raccomandato

Una storia risorge ⊱ Parte 1 di 3

Nella prima parte del video vi mostrerò passo dopo passo come dipingo i colori base coi quali inizio il processo creativo del dipinto.

Realizzo lo sfondo con diverse tinte, in maniera libera e improvvisando le pennellate. Tuttavia presto attenzione a dipingere bene in prossimità del contorno delle sagome.

Con il bianco e un tono grigio dipingo i colori base delle tazzine e dei loro piattini. Per il vaso mescolo un colore rosso che tende ad un marrone e ne dipingo il colore base.

Il tavolo lo dipingo un po’ alla volta, utilizzando colori che richiamano quelli presenti negli altri elementi del quadro. Dipingo parzialmente i colori base delle brocche, tranne le loro decorazioni che continuerò nel prossimo video.

Una storia risorge ⊱ Parte 2 di 3

Vediamo ora come dipingere le decorazioni floreali sulle brocche, le luci e le ombre su tutti gli elementi e alcuni dettagli sulla pianta.

Fare certi dettagli può essere difficile se non ci si prende il dovuto tempo per farlo.. ma non temete: il mio più sincero suggerimento è di essere pazienti, non avere fretta e prendersi tutto il tempo necessario per dipingere insieme a me (circa 2 ore in questo video).

Alla fine il vostro impegno sarà ricompensato, ne sono sicuro!

Una storia risorge ⊱ Parte 3 di 3

In questa parte porto a termine il dipinto, e vi mostro anche i ritocchi finali che ho fatto senza registrazione video. Niente di stravolgente, solo qualche accorgimento.

Inizio dipingendo le decorazioni sulle brocche con un color marrone abbastanza scuro. Poi con il bianco intensifico le parti in luce e con un tono grigio le parti in ombra non decorate delle brocche.

Con il bianco e un tono grigio dipingo rifinisco ombre e parti in luce delle tazzine e dei loro piattini. Finisco le tazzine e i piattini dipingendo le decorazioni cercando di farle somiglianti a quelle della fotografia ma in modo abbastanza libero.

Inizio dipingendo le parti in luce del bordo del vaso, mescolo un colore rosa mattone ed il bianco. Proseguo dipingendo le foglie della pianta, le loro ombre e i loro gambi.

Sul tavolo intensifico le ombre di tutti gli elementi un po’ alla volta con il pennello. Poi mi diverto a creare le texture con la spatola e a creare linee con il pennello liner.

Ritocchi finali:

Come spesso accade, faccio i ritocchi finali lontano dalla videocamera. Dopo aver concluso il video dimostrativo, spensi la videocamera e confrontai con calma il quadro con la fotografia.

Decisi dunque di aggiungere saturazione sul tavolo e sulle foglie della pianta, di fare alcuni bordi delle tazzine e dei piattini più spessi creando un rilievo con del bianco ben pastoso.

Dopo gli ultimi blandi ritocchi, decisi che il quadro era pronto. Lo firmai e dopo circa 24 ore passai 2 mani di vernice satinata.

Una storia risorge ⊱ Dipinto velocizzato

Divertitevi ora a guardare il video velocizzato della realizzazione di questo dipinto. Inoltre questo video può darvi un’idea generale di tutto il processo creativo in breve tempo. Buona visione!

Grazie per aver seguito questa lezione di pittura!

Mi auguro che vi sia piaciuta e che vi sia stata d’aiuto per i vostri progetti. Se avete piacere di commentare, se avete domande o dubbi, scrivete nella sezione commenti in basso a questo articolo.

Continuate a praticare. A presto.




Come dipingere “le cascate” in stile impressionista

Cari amici e amiche, oggi vi mostro il mio modo di dipingere una scena con le cascate in stile impressionista.

Il soggetto è tratto da una splendida foto delle Cascate del Vallone delle Ferriere, nell’entroterra di Amalfi e la foto è stata scattata dal noto fotografo De Maio Agostino che saluto e ringrazio per la gentile concessione.

Vediamo dunque insieme “le 3 parti” che costituiscono “il processo creativo” del dipinto, dall’inizio alla fine.


Parte 1/3 – Il bozzetto e le campiture iniziali

Questo è il primo dipinto ad acrilico che realizzo con la mano sinistra: l’arto superiore destro è malato e non mi permette più di dipingere (per il momento). Tuttavia continuo a coltivare e condividere la mia passione con voi che mi date tanta forza e coraggio.

“Le difficoltà arrivano per insegnarci qualcosa, e questo non è altro che un nuovo punto di partenza.”

Ripasso del bozzetto col grigio chiaro

Con il pennello piatto in setola nr. 2 e il grigio chiaro ripasso lo schizzo che avevo fatto a matita sul cartoncino telato e poi fissato con una vernice fissativa trasparente spray.

Cerco di campire le parti che reputo più significative ai fini di mettere in evidenza la composizione generale.

Definizione di forme, toni e tinte iniziali

Usando il pennello piatto in setola nr. 12 tinteggio le zone delle rocce irradiate dal sole ed dipingo con toni di verde e marrone le rocce e vegetazione.

Mentre dipingo cerco di usare il pennello in diverse angolazioni per ottenere una varietà di forme.

Ricerca della profondità, varietà di forme e colori

Cerco di stabilire i colori dell’intero dipinto e di realizzare una buona varietà di forme e colori giocando con il pennello e con gli acrilici, talvolta usando anche un colore puro senza miscelarlo preventivamente.

Allo stesso tempo cerco di dare profondità al quadro prestando attenzione alle ombre importanti e considerando la luce, l’atmosfera e i vapori acquei.

Ora lascio asciugare il dipinto per minimo un giorno (anche 2-3 ore vanno bene se dovete/potete accelerare i tempi) prima di passare alle fasi successive.


Parte 2/3 – Il chiaroscuro

Inizio la seconda parte dipingendo le zone scure e/o in ombra, veramente molto importanti per la riuscita del chiaroscuro. Quindi a seconda dell’elemento che sto trattando preparo sul momento la miscela che mi occorre.

Dopo diverse cure, i dolori al braccio destro si sono attenuati e in questo video sfrutto entrambe le braccia.

UN BEL COLORE SCURO

Per fare un paio di esempi, unendo “Terra d’ombra bruciata” e “blu di cobalto (oltremare)” ottenente un bel colore scuro da poter usare in sostituzione al nero. Poi potete anche aiutarvi con dei tocchi di viola (o altro colore) per tinteggiare questa miscela scura.

Fatto questo, come vedete inizio anche a dipingere le zone colpite dalla luce, come le rocce sottostanti e che circondano le cascate, l’acqua stessa delle cascate e alcuni dettagli grossolani qui e la.
In questa fase mi avvalgo di un pennello piatto in setole di maiale più piccolo e anche una spatola per evidenziare bene le sagome decise e talvolta spigolose delle rocce.

EFFETTI CON LA SPATOLA

Ma non solo, ho utilizzato in maniera molto delicata la spatola per continuare a dipingere l’acqua delle cascate, che aiuta a conferire delle texture particolari suggerendo così un movimento dell’acqua dovuto alla conformazione rocciosa sottostante.

Infine impugno il mio caro pennello a ventaglio della Artify (che ho già da circa 2 anni) col quale dipinto le foglie dell’altura in primo piano, usando il colore denso e variandolo in saturazione e valore, a seconda di dove si trovano le foglie.

Addirittura vi sono dei punti in cui le foglie sono rivolte verso la luce in modo da apparire quasi bianche, e li utilizzo il bianco puro e denso, tenendolo sull’angolo del pennello a ventaglio.


Parte 3/3 – I dettagli e la firma

Passiamo ora a dipingere i dettagli, osservando bene la scena sia nel suo insieme, sia parte per parte.

TEMPO DI DETTAGLI!

Inizialmente dipingo i dettagli più chiari di rocce, foglie, erba ed acqua, variando la tinta a seconda dell’elemento da dipingere.

Ora invece, con una mescola scura continuo dettagliando i vari elementi nelle zone in ombra, sulla vegetazione in primo piano, sui tronchi, sulle rocce della cascata, etc.

Per il momento evito di aggiungere il nero alle mescole poichè scurirebbe troppo e preferisco lasciarlo per la fine, se necessario. Da quella che è la mia esperienza, trovo che l’uso del nero è utile a regolare i contrasti del dipinto solo dopo averlo ultimato.

“Il nero è da usare sempre a dosi minime e mai puro, bensì in aggiunta ad un altro colore e/o miscela di colori.”

Dopo aver terminato il quadro, lo ripresi in mano il giorno successivo e regolai i contrasti degli elementi in primo piano, come appena spiegato.


PENNELLI USATI PER I DETTAGLI

Dunque, i pennelli che in genere utilizzo per i dettagli sono tondi e sintetici della marca “Tintoretto” e/o della “Marabu” e per questa dimensione di dipinto, mi sento di utilizzare un nr.2 e un nr.6.

Ciò non toglie che i dettagli possano essere realizzati con altri tipi di pennelli o strumenti, di dimensioni più grandi o più piccole.

“La pittura è un percorso di crescita interiore, per questo motivo anche la scelta dello strumento che preferite, maturerà e nascerà da dentro di voi, col tempo e con l’esperienza.”

QUALI COLORI ACRILICI HO USATO?

Ho usato i colori acrilici “Amsterdam Standar Series” della marca “Royal Talens” che vi consiglio per la loro bellezza ed alta qualità.

LISTA DEI COLORI SULLA TAVOLOZZA

– Bianco di Titanio
– Grigio Medio
– Verde Permanente Scuro
– Giallo Oro (o Giallo Ocra)
– Terra d’Ombra Bruciata
– Azzurro Cielo (o Blu Brillante)
– Blu di Cobalto (Oltremare)
– Violetto Permanente

“Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.”

DOVE ACQUISTARE IL MATERIALE ARTISTICO?

Lo Shop di Belle Arti Online che ho piacere di raccomandarvi, è MOMARTE e potete accedervi dal seguente link – https://www.momarte.com/?aff=5

MOMARTE ha tutto ciò che serve ad ogni artista ed è in continua espansione, sia come gamma di prodotti, sia come visione per il mondo degli artisti.

PER VEDERE IL DIPINTO FINITO?

Il dipinto finito sarà a breve visualizzabile nella mia Galleria di Acrilici Online, al seguente link – http://patrickezechieleart.altervista.org/blog/acrilici/

NON PERDETE I PROSSIMI ARTICOLI!

Se l’articolo vi è stato d’aiuto, esprimete gentilmente un voto e iscrivetevi alla newsletter per non perdere i prossimi articoli!

Inoltre, vi suggerisco di iscrivervi anche al mio Canale YouTube ufficiale – https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Spero che il dipinto vi piaccia e di avervi intrattenuto durante la sua realizzazione.

Vi ricordo il sito internet del talentuoso fotografo Agostino De Maio dal quale, per sua gentile concessione, ho preso la foto come riferimento – http://www.fotoeweb.it/

Se avete domande e/o suggerimenti, vi prego di scrivere nella sezione “commenti” sottostante all’articolo.

Grazie per la vostra attenzione, e continuate a praticare!

Un caro saluto,
Firma Patrick Ezechiele, piccola




Acrilico: la mela in 3 modi diversi!

Ciao cari/e amici e amiche! Oggi, per rendervi partecipi del mio percorso di formazione artistica, condivido con voi i risultati di un nuovo esercizio di pittura che ho portato a termine ad acrilico: la mela, in 3 modi diversi!

Con l’augurio che questo possa esservi d’aiuto e magari darvi anche uno spunto per approfondire la vostra tecnica.

Acrilico: la mela, in 3 modi diversi!

Si trattava di scegliere un oggetto o una scena, e dipingerli in 3 diversi modi:

  • Asciutto su asciutto (Pennello asciutto su supporto asciutto)
  • Bagnato su asciutto (Pennello bagnato su supporto asciutto)
  • Bagnato su bagnato (Pennello bagnato su supporto bagnato)

Beh, all’inizio ho cambiato idea 3 volte! è stato difficile scegliere un soggetto e mantenerlo.

Ho scelto per prima cosa una fotografia di un cocktail con un’arancia cercando su Google, ma non è stato molto stimolante ed ho cambiato idea prima ancora di iniziare. Poi ho scelto un cesto con delle prugne, mi piaceva davvero tanto… ma dopo averlo disegnato, mi sono accorto che era troppo laborioso, e quindi…

La volta dopo invece, avevo pensato di fare due tubetti di colori acrilici, in un modo particolare e con una prospettiva particolare, per fare qualcosa di diferso… ma anche qua, non c’è stato un ulteriore stimolo… Quindi, l’ultimo cambio di idea, quello giusto (evviva!): una mela su un tavolo! con un po’ di luce proveniente dalla finestra (che non si vede) a destra della scena.

Nuovo dipinto: Bei ricordi, di Patrick Ezechiele

Ho chiamato il dipinto “Bei ricordi” ed è quello realizzato “asciutto su asciutto” che reputo valido da esibire in galleria.

Bei ricordi
Bei ricordi

Ho poi incollato il dipinto (si intende, il retro del foglio) con la colla vinilica ad un pannello di Mdf, che fa anche da passepartout, colorato col colore acrilico avorio.

Se volete informazioni sul dipinto “Bei ricordi” potete trovarlo nella galleria degli Acrilici, al seguente link: Acrilici.

Asciutto su asciutto

La tecnica “asciutto su asciutto” (o Pennello asciutto) è un processo di pittura un po’ difficile, tutto si asciuga in fretta, ma può dare risultati strepitosi. Ho notato che mi piacciono molto questi colori vibranti, e cercherò di usarli per i miei prossimi dipinti, come ho fatto questa volta.

I due “figliastri” del dipinto “Bei ricordi”

Parlo di “figliastri” perchè sono lo stesso soggetto, ma li ho dipinti e vissuti come degli esercizi più che come dipinti veri e propri. E anche questo mi è stato d’aiuto, perchè ora posso confrontarli tutti tra di loro (compreso il primo).

Bagnato su asciutto

Molto più facile da stendere e sfumare, ma è più difficile ottenere determinate trame, come ho fatto a secco con l’altra tecnica. Dipingendo in questo modo, servono più strati di colore per raggiungere certe intensità. Una tecnica che uso e userò per le campiture preliminari, appena prima di continuare con il pennello asciutto.

Bagnato su bagnato

Momenti liberi e di divertimento, come con l’acquarello, ma anche momenti di difficoltà nell’ottenere i dettagli ed i colori che vorrei vedere sul foglio, anche dopo diversi strati.

Penso che possa essere utile per colorare e tinteggire qualcosa che ho dipinto, quando la pittura sottostante è già asciutta, o anche per dare questo effetto acquerellato ad un dipinto o solo per alcune parti dello stesso.

Conclusione: un ottimo esercizio!

Penso che questo esercizio sia stato difficile, ma anche un grande aiuto: ho sperimentato più approfonditamente l’acrilico, come dosare bene l’acqua sul foglio e sulla tavolozza, come dipingere in vari modi sui suppoorti di carta e sto espandendo le mie preferenze riguardo all’intero processo creativo.

E’ stato un buon momento anche per scrivere la firma in modi diversi, e penso che quella in corsivo sia la migliore per me… ha un aspetto più artistico! 🙂 Non potrò condividere tutto ciò che faccio con voi purtroppo, il tempo corre e le cose da fare sono tante! Ma cercherò di informarvi il più possibile.

Mi auguro che l’articolo vi sia piaciuto e che ne possiate trarre qualcosa di buono per voi e il vostro percorso. Se avete domante e/o volete commentare, potete farlo nell’apposita sezione “commenti” in basso.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi articoli!

Se l’articolo vi è piaciuto e vi è stato d’aiuto, votate (qui in basso) e iscrivetevi subito al mio Blog per non perdere i prossimi articoli! Vi aspetto!

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




La vita di un dipinto: Sosta in riva al fiume 8/8

Ciao cari amici e amiche, e benvenuti! Oggi condivido con voi il video “La vita di un dipinto: Sosta in riva al fiume 8/8 (finale)”.

Vi racconterò in breve la storia di questo dipinto, dallo schizzo del paesaggio al dipinto finito, e vi mostrerò come ho portato a termine questo dipinto. Non vedremo tutte le parti nel dettaglio perchè sono veramente tante, ma vi mostrerò le parti fondamentali che mi hanno portato a concluderlo.

La vita di un dipinto: Sosta in riva al fiume

Come avete visto per realizzare questo dipinto ho lavorato molto tempo e non sempre utilizzando la foto di riferimento (solo per le prime fasi, poi l’ho abbandonata).

Mi sono lasciato trasportare dalle emozioni che provavo mentre dipingevo, concedendo spazio all’istinto per dare al paesaggio un mio personale tocco.

Mi auguro che il dipinto vi piaccia e che il video vi sia d’aiuto per la vostra arte. Se vi fa piacere e desiderate commentare e/o scrivere delle critiche costruttive, potete farlo nella sezione commenti in fondo a questo articolo.

Colori acrilici utilizzati

(Amsterdam, di Royal Talens)

– Bianco di Titanio
– Giallo Azo chiaro
– Rosso Pyrrole
– Magenta primario
– Blu di Cobalto (oltremare)
– Ciano primario
– Nero fumo

Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




Dipingere foglie, alberi e cespugli (Sosta in riva al fiume 7/8)

Ciao e benvenuti, cari amici e amiche! Oggi vi mostrerò nel dettaglio, come dipingere ad acrilico foglie, alberi e cespugli del mio ultimo dipinto “Sosta in riva al fiume”.

In particolare vedremo come mescolare i colori in relazione alla prospettiva, come dare le pennellate per dare l’illusione di foglie, come dipingere parti in ombra e parti in luce.

Foglie, alberi e cespugli (Sosta in riva al fiume 7/8)

Vi aspetto nel prossimo video, nel quale vi mostrerò come dettagliare la spiaggia e l’acqua del fiume. Si prospetta un video interessante, quindi non mancate!

Colori acrilici utilizzati

(Amsterdam, di Royal Talens)

– Bianco di Titanio
– Giallo Azo chiaro
– Rosso Pyrrole
– Blu di Cobalto (oltremare)
– Ciano primario
– Nero fumo

Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Patrick Ezechiele

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




Dipingere ad acrilico: Tramonto sull’Isarco 2/4 (paesaggio)

Ciao a tutti/e e benvenuti/e! Oggi vediamo insieme come dipingere ad acrilico: Tramonto sull’Isarco 2/4 (paesaggio), ovvero la 2° parte della realizzazione di questo paesaggio.

Oggi vi mostro come dipingere la campitura del cielo, delle nuvole e delle montagne all’orizzonte. Il processo è semplice, nel video vi dirò cosa vi serve per farlo!

Buona visione!

Tramonto sull’Isarco 2/4 (paesaggio)

Nel prossimo video andrò avanti con le campiture, poi mi occuperò di colorare anche gli alberi, le piante e l’acqua del fiume.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti, siete quasi 1000 iscritti al mio canale Youtube, quindi GRAZIE del vostro sostegno, del vostro aiuto a migliorare.

Auguro a tutti buona Pasqua e buone feste!


Colori acrilici utilizzati

(Amsterdam, di Royal Talens)

– Bianco di Titanio
– Giallo Azo chiaro
– Rosso Pyrrole
– Blu di Cobalto (oltremare)
– Nero fumo

Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.


Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato


Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Un caro saluto,

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com


Musica: Title: ” New Life ” by ” Kendra Logozar”
licensed under Creative Commons: By Attribution 3.0
http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/
https://www.jamendo.com/en/list/a78208/new-life-single




Dipingere ad acrilico: Colline nuvolose 3/4 (paesaggio)

Benvenuti/e nella 3° e penultima parte della realizzazione di questo dipinto. Vediamo ora come dipingere ad acrilico: Colline nuvolose 3/4.

Andrò a creare i punti di luce sugli alberi, il prato e il percorso e mostrerò come creare ulteriori texture. Il procedimento richiede pazienza (proporzionale alle dimensioni del dipinto) che in questo caso è piccolo. Vi ricordo le dimensioni della tela che sono 20×30 cm.

Buona visione!

Dipingere ad acrilico: Colline nuvolose 3/4

Come avete visto il procedimento richiede di pensare a cosa si stà cercando di rappresentare quando lo si dipinge, a che forma e colore dovrebbe avere e anche alla sua corretta collocazione in relazione alla prospettiva.

Mi auguro che il video possa esservi d’aiuto per i vostri progetti.

Se volete potete scrivermi nella sezione commenti, mi farebbe molto piacere!

Colori acrilici utilizzati

– Bianco di Titanio
– Giallo primario
– Giallo medio (o Giallo Azo medio)
– Terra di Siena naturale
– Terra di Siena bruciata
– Rosso (o Rosso Pyrrole)
– Blu oltremare
– Blu di Cobalto
– Verde permanente scuro
– Nero avorio (o “nero fumo”)

Affinchè i colori acrilici rimangano freschi più allungo sulla tavolozza, umidificateli ogni tanto spruzzando dell’acqua con un piccolo spruzzino.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Un caro saluto e a presto!

Continuate a praticare,

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




Dipingere ad acrilico: Passaggio misterioso 6/6 (paesaggio boschivo)

Passaggio misterioso 6/6 (paesaggio boschivo)

Per cominciare quest’ultima parte del video, dipingo la luce riflessa sulle rocce. Mescolo quindi un colore azzurrino pallido con il bianco ed il blu oltremare.
Poi, proseguo dipingendo dei ciuffi d’erba alla base delle rocce, che si sovrappongono leggermente ad esse  per renderle maggiormente parte dello scenario.
Continuo dipingendo i ciuffi d’erba su tutto il prato. In questa fase, faccio particolarmente attenzione a non caricare troppo il pennello di colore, solo sulle punte e non premere troppo col pennello sulla tela.
Un modo per rendere bene la profondità in un dipinto, è usare il contrasto e i dettagli. Per il prato infatti, ho creato una gradazione come base, che va da colori chiari a colori scuri, per poi dipingere sopra l’erba a pennellate.
Le pennellate diventano gradualmente più lunghe e più distanti tra loro in prossimità dell’osservatore, mentre saranno più corte e unite in prossimità dell’orizzonte. Questo a seconda del tipo di erba che si vuole, se alta o bassa, se ferma o mossa dal vento, etc.
Aggiungo dei dettagli alle rocce utilizzando il pennello liner sintetico ed un grigio scuro leggermente acquoso. Presto particolare attenzione alla quantità d’acqua, altrimenti il liner schizza sulla tela, rovinando il dipinto con dei puntini scuri.
Sempre con questo pennello e un colore molto chiaro ed acquoso, aggiungo dei fili d’erba sul prato e alla base delle rocce, creando contrasti e variazioni.
Dipingo poi dei fiorellini con un pennello tondo sintetico da 4 e una mistura di colore rosa e rossa.
Finisco il dipinto dipingendo della leggera nebbia con un pennello morbido a punta tonda in pelo di bue e una mistura acquosa di bianco, circa 70% di acqua e 30% di colore. Per sfumare la nebbia, sfregolo con un pennello a ventaglio in setola da 3 o con le dita, mentre il colore è ancora fresco.
Per avere informazioni sul quadro >>> cliccate qui <<<

Colori acrilici utilizzati in questo video

Marca: Ferrario Acrilic Master
Lista: Giallo medio, Terra di Siena naturale, Rosso, Blu oltremare, Bianco e Nero avorio.




Dipingere ad acrilico: Passaggio misterioso 5/6 (paesaggio boschivo)

Passaggio misterioso 5/6 (paesaggio boschivo)

08/2017

Proseguo dipingendo la maggior parte dell’erba con una pennellessa in setola da 1 pollice e poi dipingo il sentiero roccioso con un piccolo pennello piatto sintetico. Concludo questa quinta parte dipingendo delle rocce nell’erba.

Colori acrilici Ferrario Master: Giallo medio, rosso, blu oltremare, bianco e nero avorio.

Dipinto 09: Passaggio misterioso (Parte 5)1Dipinto 09: Passaggio misterioso (Parte 5)2

Ricordo che il dipinto è acrilico su tela, 40 x 50 cm.

Se il video vi è piaciuto, iscrivetevi al mio canale!
YouTube: https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione.

I miei migliori saluti, Patrick Ezechiele.

Sito web e Blog: http://www.patrickezechieleart.com
Facebook: https://www.facebook.com/PatrickEzechieleArt/
Twitter: https://twitter.com/PEzechiele
Google+: https://plus.google.com/u/0/101676532238931819713


RICONOSCIMENTI

Videoclip introduttiva:

“Abstract Streamers” di Starflight.
Descrizione: Animated motion background of streamers/party poppers exploding.
Licenza: Creative Commons 3.0 Unported (CC BY 3.0)
Musica introduzione: http://www.audionautix.com

Musica video:

“Gymnopedie No1” e “Sad Trio” di Kevin MacLeod. Available under the Creative Commons Attribution 3.0 Unported license: https://creativecommons.org/licenses/by/3.0/it/




Dipingere ad acrilico: Passaggio misterioso 4/6 (paesaggio boschivo)

Passaggio misterioso 4/6 (paesaggio boschivo)

08/2017

In questa parte dipingo accuratamente il fogliame degli alberi e dei cespugli. Mescolo un colore scuro per definire le sagome e poi uso delle misture chiare per dipingere le parti in luce. Continuo poi a pitturare l’erba che stà ai piedi degli alberi e dei cespugli.

Colori acrilici Ferrario Master: Giallo medio, rosso, blu oltremare, bianco e nero avorio.

Vi ricordo che il dipinto è acrilico su tela, 40 x 50 cm.

Se il video vi è piaciuto, iscrivetevi al mio canale!
YouTube: https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione.

I miei migliori saluti, Patrick Ezechiele.

Sito web e Blog: http://www.patrickezechieleart.com
Facebook: https://www.facebook.com/PatrickEzechieleArt/
Twitter: https://twitter.com/PEzechiele
Google+: https://plus.google.com/u/0/101676532238931819713


RICONOSCIMENTI

Videoclip introduttiva:

“Abstract Streamers” di Starflight
Descrizione: Animated motion background of streamers/party poppers exploding.
Licenza: Creative Commons 3.0 Unported (CC BY 3.0)
Musica introduzione: http://www.audionautix.com

Musica video:

“Relaxing Piano Music” by Kevin MacLeod.
Available under the Creative Commons Attribution 3.0 Unported license: https://creativecommons.org/licenses/by/3.0/it/




Dipingere ad acrilico: Passaggio misterioso 3/6 (paesaggio boschivo)

Passaggio misterioso 3/6 (paesaggio boschivo)

08/2017

Con un colore pallido che tende all’azzurro, dipinto una leggera luce riflessa su foglie e cespugli, poi comincio a dipingere alberi più grandi e vicini. Con un colore caldo dipingo la parte in luce dei tronchi e con un colore grigio freddo ne dipingerò la luce riflessa. I rami li dipingo in modo casuale, con il pennello piatto e con il pennello per fare le linee.

Colori acrilici Ferrario Master: Giallo medio, rosso, blu oltremare, bianco e nero avorio.

Dipinto 09: Passaggio misterioso (Parte 3)1Dipinto 09: Passaggio misterioso (Parte 3)2
Vi ricordo che il dipinto è acrilico su tela, 40 x 50 cm.

Se il video vi è piaciuto, iscrivetevi al mio canale!
YouTube: https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione.

I miei migliori saluti, Patrick Ezechiele.

Sito web e Blog: http://www.patrickezechieleart.com
Facebook: https://www.facebook.com/PatrickEzechieleArt/
Twitter: https://twitter.com/PEzechiele
Google+: https://plus.google.com/u/0/101676532238931819713


RICONOSCIMENTI

Videoclip introduttiva:

“Abstract Streamers” di Starflight
Descrizione: Animated motion background of streamers/party poppers exploding.
Licenza: Creative Commons 3.0 Unported (CC BY 3.0)
Musica fornita da www.audionautix.com

Musica video:

“Windswept” e “There is Romance” di Kevin MacLeod. Available under the Creative Commons Attribution 3.0 Unported license: https://creativecommons.org/licenses/by/3.0/it/