Lezione di Pittura Acrilica ⊱ Una storia risorge ( natura morta )

Lezione di Pittura Acrilica ⊱ Una storia risorge

In questa lezione mostro passo dopo passo come dipingere una natura morta, in particolare ritraggo una scena scelta, composta e fotografata da me.

Prima di iniziare, vi elenco il materiale artistico necessario per seguire la lezione:

Colori acrilici “Acrilico Amsterdam” di Royal Talens:

  • Bianco di Titanio
  • Grigio Neutro
  • Giallo Azo Chiaro
  • Giallo Oro (o Giallo Ocra)
  • Terra d’Ombra Bruciata
  • Rosso Pyrrole
  • Blu di Cobalto (o Blu Oltremare)
  • Blu cielo (o Blu brillante)
  • Verde Permanente Scuro

Pennelli per pittura acrilica:

  • Pennello Punta Tonda, setole sintetiche, numero 2 e numero 5.
  • Pennello Punta Piatta, setole sintetiche, numero 6.
  • Pennello Bombato, setole naturali morbide (ritagliate a mano) numero 5.
  • Pennello per tracciare linee, setole sintetiche, numero 1 (anche il numero 2 va bene).
  • Spatola Maimeri per pittura nr. 23 (ma vi consiglio di usare la numero 4).

Altro materiale artistico che ho utilizzato:

  • Cartone telato 30 x 40 cm, 100% cotone, grana fine.
  • Piatto di ceramica da usare come tavolozza (meglio usare una tavolozza in legno naturale).
  • 2 contenitori con acqua pulita.
  • Panni assorbenti (o carta assorbente).
  • Righello lungo almeno quanto il cartone telato.

Materiale artistico raccomandato:

Potete utilizzare il materiale artistico che preferite. Tuttavia vi consiglio di adoperare quello che vi raccomando per seguire questa lezione.

Vai alla pagina: materiale artistico raccomandato

Una storia risorge ⊱ Parte 1 di 3

Nella prima parte del video vi mostrerò passo dopo passo come dipingo i colori base coi quali inizio il processo creativo del dipinto.

Realizzo lo sfondo con diverse tinte, in maniera libera e improvvisando le pennellate. Tuttavia presto attenzione a dipingere bene in prossimità del contorno delle sagome.

Con il bianco e un tono grigio dipingo i colori base delle tazzine e dei loro piattini. Per il vaso mescolo un colore rosso che tende ad un marrone e ne dipingo il colore base.

Il tavolo lo dipingo un po’ alla volta, utilizzando colori che richiamano quelli presenti negli altri elementi del quadro. Dipingo parzialmente i colori base delle brocche, tranne le loro decorazioni che continuerò nel prossimo video.

Una storia risorge ⊱ Parte 2 di 3

Vediamo ora come dipingere le decorazioni floreali sulle brocche, le luci e le ombre su tutti gli elementi e alcuni dettagli sulla pianta.

Fare certi dettagli può essere difficile se non ci si prende il dovuto tempo per farlo.. ma non temete: il mio più sincero suggerimento è di essere pazienti, non avere fretta e prendersi tutto il tempo necessario per dipingere insieme a me (circa 2 ore in questo video).

Alla fine il vostro impegno sarà ricompensato, ne sono sicuro!

Una storia risorge ⊱ Parte 3 di 3

In questa parte porto a termine il dipinto, e vi mostro anche i ritocchi finali che ho fatto senza registrazione video. Niente di stravolgente, solo qualche accorgimento.

Inizio dipingendo le decorazioni sulle brocche con un color marrone abbastanza scuro. Poi con il bianco intensifico le parti in luce e con un tono grigio le parti in ombra non decorate delle brocche.

Con il bianco e un tono grigio dipingo rifinisco ombre e parti in luce delle tazzine e dei loro piattini. Finisco le tazzine e i piattini dipingendo le decorazioni cercando di farle somiglianti a quelle della fotografia ma in modo abbastanza libero.

Inizio dipingendo le parti in luce del bordo del vaso, mescolo un colore rosa mattone ed il bianco. Proseguo dipingendo le foglie della pianta, le loro ombre e i loro gambi.

Sul tavolo intensifico le ombre di tutti gli elementi un po’ alla volta con il pennello. Poi mi diverto a creare le texture con la spatola e a creare linee con il pennello liner.

Ritocchi finali:

Come spesso accade, faccio i ritocchi finali lontano dalla videocamera. Dopo aver concluso il video dimostrativo, spensi la videocamera e confrontai con calma il quadro con la fotografia.

Decisi dunque di aggiungere saturazione sul tavolo e sulle foglie della pianta, di fare alcuni bordi delle tazzine e dei piattini più spessi creando un rilievo con del bianco ben pastoso.

Dopo gli ultimi blandi ritocchi, decisi che il quadro era pronto. Lo firmai e dopo circa 24 ore passai 2 mani di vernice satinata.

Una storia risorge ⊱ Dipinto velocizzato

Divertitevi ora a guardare il video velocizzato della realizzazione di questo dipinto. Inoltre questo video può darvi un’idea generale di tutto il processo creativo in breve tempo. Buona visione!

Grazie per aver seguito questa lezione di pittura!

Mi auguro che vi sia piaciuta e che vi sia stata d’aiuto per i vostri progetti. Se avete piacere di commentare, se avete domande o dubbi, scrivete nella sezione commenti in basso a questo articolo.

Continuate a praticare. A presto.




Mi sono certificato in “Pittura Acrilica” su universalclass.com!

Quando ho aperto gli occhi stamattina ho notato che il mio smartphone si era illuminato, così l’ho guardato e ad aspettarmi c’erano 4 nuove email! Curioso, ho acceso subito il computer per vedere di cosa si trattasse…

Ieri ho dato l’esame finale del corso di pittura acrilica (in inglese) che ho frequentato per sei mesi ed ero in attesa di ricevere la mia votazione e un po’ preoccupato di riuscire a passarlo e ricevere il mio certificato.

Un buongiorno straordinario

Apro la casella email e vedo: l’email del mio caro amico e sostenitore Ernesto Montanaro, che ringrazio e saluto tanto! 1 email da parte di YouTube e 2 email arrivate da Universal Class… e tra queste 2 email vi è la notizia che tanto aspettavo!


da UniversalClass
a me
alle ore 05:55

Certificate of Course Completion Awarded (Premiato il Certificato di Completamento del Corso)
(email tradotta in italiano)

Caro Patrick Ezechiele,

Congratulazioni! Hai appena ricevuto un Certificato CEU per il completamento del corso di formazione on-line continua “Acrylic Painting (Pittura acrilica) 101“.

L’istruttrice Nancy Fillip aveva scritto questi commenti specifici sul tuo lavoro in questo corso:

“Patrick, hai completato con successo questo corso. E ‘stato un piacere averti come studente. In bocca al lupo!”


Certificato in “Pittura Acrilica”

Link ufficiale del certificato: https://members.universalclass.com/certificate-view.htm?serialno=492CE18280511

Ho concluso davvero un bel corso che consiglio a tutte le persone che sono intenzionate a portare avanti la propria passione e farla crescere senza limitazioni! Eh già, poiché la creatività con gli acrilici non conosce orizzonti e le possibilità sono praticamente infinite!

Link al corso “Acrylic Painting 101”: https://www.universalclass.com/i/course/learn-acrylic-painting.htm

Un esperienza artistica che arricchisce molto

Ho fatto molta esperienza, acquisito diverse competenze e migliorato molti aspetti della mia formazione da autodidatta. Non vedo l’ora di trasmettere a voi tutto questo duro lavoro in nuovi ed eccitanti dipinti, articoli e video dimostrativi più professionali!

Devo questo successo anche a voi miei cari sostenitori, la forza che mi date mi ha aiutato tanto, in un periodo in cui le difficoltà non sono mancate.

Grazie di tutto! vi auguro ogni bene!

Nuovo articolo in arrivo

Ci vediamo presto con uno nuovo articolo su come dipingere una natura morta, con tanto di 3 video dimostrativi, tratto dal mio recente dipinto “Una storia risorge”.

Breve anteprima

Vi invito a seguirne la realizzazione sul mio Canale YouTube, partendo dalla 1° parte:

Un caro saluto e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola




Acrilico: la mela in 3 modi diversi!

Ciao cari/e amici e amiche! Oggi, per rendervi partecipi del mio percorso di formazione artistica, condivido con voi i risultati di un nuovo esercizio di pittura che ho portato a termine ad acrilico: la mela, in 3 modi diversi!

Con l’augurio che questo possa esservi d’aiuto e magari darvi anche uno spunto per approfondire la vostra tecnica.

Acrilico: la mela, in 3 modi diversi!

Si trattava di scegliere un oggetto o una scena, e dipingerli in 3 diversi modi:

  • Asciutto su asciutto (Pennello asciutto su supporto asciutto)
  • Bagnato su asciutto (Pennello bagnato su supporto asciutto)
  • Bagnato su bagnato (Pennello bagnato su supporto bagnato)

Beh, all’inizio ho cambiato idea 3 volte! è stato difficile scegliere un soggetto e mantenerlo.

Ho scelto per prima cosa una fotografia di un cocktail con un’arancia cercando su Google, ma non è stato molto stimolante ed ho cambiato idea prima ancora di iniziare. Poi ho scelto un cesto con delle prugne, mi piaceva davvero tanto… ma dopo averlo disegnato, mi sono accorto che era troppo laborioso, e quindi…

La volta dopo invece, avevo pensato di fare due tubetti di colori acrilici, in un modo particolare e con una prospettiva particolare, per fare qualcosa di diferso… ma anche qua, non c’è stato un ulteriore stimolo… Quindi, l’ultimo cambio di idea, quello giusto (evviva!): una mela su un tavolo! con un po’ di luce proveniente dalla finestra (che non si vede) a destra della scena.

Nuovo dipinto: Bei ricordi, di Patrick Ezechiele

Ho chiamato il dipinto “Bei ricordi” ed è quello realizzato “asciutto su asciutto” che reputo valido da esibire in galleria.

Bei ricordi
Bei ricordi

Ho poi incollato il dipinto (si intende, il retro del foglio) con la colla vinilica ad un pannello di Mdf, che fa anche da passepartout, colorato col colore acrilico avorio.

Se volete informazioni sul dipinto “Bei ricordi” potete trovarlo nella galleria degli Acrilici, al seguente link: Acrilici.

Asciutto su asciutto

La tecnica “asciutto su asciutto” (o Pennello asciutto) è un processo di pittura un po’ difficile, tutto si asciuga in fretta, ma può dare risultati strepitosi. Ho notato che mi piacciono molto questi colori vibranti, e cercherò di usarli per i miei prossimi dipinti, come ho fatto questa volta.

I due “figliastri” del dipinto “Bei ricordi”

Parlo di “figliastri” perchè sono lo stesso soggetto, ma li ho dipinti e vissuti come degli esercizi più che come dipinti veri e propri. E anche questo mi è stato d’aiuto, perchè ora posso confrontarli tutti tra di loro (compreso il primo).

Bagnato su asciutto

Molto più facile da stendere e sfumare, ma è più difficile ottenere determinate trame, come ho fatto a secco con l’altra tecnica. Dipingendo in questo modo, servono più strati di colore per raggiungere certe intensità. Una tecnica che uso e userò per le campiture preliminari, appena prima di continuare con il pennello asciutto.

Bagnato su bagnato

Momenti liberi e di divertimento, come con l’acquarello, ma anche momenti di difficoltà nell’ottenere i dettagli ed i colori che vorrei vedere sul foglio, anche dopo diversi strati.

Penso che possa essere utile per colorare e tinteggire qualcosa che ho dipinto, quando la pittura sottostante è già asciutta, o anche per dare questo effetto acquerellato ad un dipinto o solo per alcune parti dello stesso.

Conclusione: un ottimo esercizio!

Penso che questo esercizio sia stato difficile, ma anche un grande aiuto: ho sperimentato più approfonditamente l’acrilico, come dosare bene l’acqua sul foglio e sulla tavolozza, come dipingere in vari modi sui suppoorti di carta e sto espandendo le mie preferenze riguardo all’intero processo creativo.

E’ stato un buon momento anche per scrivere la firma in modi diversi, e penso che quella in corsivo sia la migliore per me… ha un aspetto più artistico! 🙂 Non potrò condividere tutto ciò che faccio con voi purtroppo, il tempo corre e le cose da fare sono tante! Ma cercherò di informarvi il più possibile.

Mi auguro che l’articolo vi sia piaciuto e che ne possiate trarre qualcosa di buono per voi e il vostro percorso. Se avete domante e/o volete commentare, potete farlo nell’apposita sezione “commenti” in basso.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi articoli!

Se l’articolo vi è piaciuto e vi è stato d’aiuto, votate (qui in basso) e iscrivetevi subito al mio Blog per non perdere i prossimi articoli! Vi aspetto!

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




Disegnare a matita “mela, rocce, nuvole, ombrello”

Benvenuti/e cari/e amici/e! In questo video vi mostro come disegnare a matita 4 elementi facendo riferimento al disegno del cerchio e ad una sfera.

Gli elementi in questione sono una mela, delle rocce, le nuvole e un’omrello.

Buona visione!

Disegnare a matita “mela, rocce, nuvole, ombrello”

Visto come è utile saper usare il cerchio e il chiaro scuro? Chiaramente serve praticare, oltre che a conoscere gli elementi, la natura e gli oggetti.

Ma se vi dedicate con costanza, avrete grandi soddisfazioni quando riuscirete a disegnare quello che desiderate.

Set da disegno artistico raccomandato

Cliccate sul seguente link: https://www.momarte.com/disegno-artistico/matite-grafite/matite-grafite-confezioni/graphite-set.html?aff=5

Potrebbe interessarvi anche la pagina: Materiale artistico raccomandato

Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Un caro saluto.

Continuate a praticare,

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com