Mi sono certificato in “Pittura Acrilica” su universalclass.com!

Quando ho aperto gli occhi stamattina ho notato che il mio smartphone si era illuminato, così l’ho guardato e ad aspettarmi c’erano 4 nuove email! Curioso, ho acceso subito il computer per vedere di cosa si trattasse…

Ieri ho dato l’esame finale del corso di pittura acrilica (in inglese) che ho frequentato per sei mesi ed ero in attesa di ricevere la mia votazione e un po’ preoccupato di riuscire a passarlo e ricevere il mio certificato.

Un buongiorno straordinario

Apro la casella email e vedo: l’email del mio caro amico e sostenitore Ernesto Montanaro, che ringrazio e saluto tanto! 1 email da parte di YouTube e 2 email arrivate da Universal Class… e tra queste 2 email vi è la notizia che tanto aspettavo!


da UniversalClass
a me
alle ore 05:55

Certificate of Course Completion Awarded (Premiato il Certificato di Completamento del Corso)
(email tradotta in italiano)

Caro Patrick Ezechiele,

Congratulazioni! Hai appena ricevuto un Certificato CEU per il completamento del corso di formazione on-line continua “Acrylic Painting (Pittura acrilica) 101“.

L’istruttrice Nancy Fillip aveva scritto questi commenti specifici sul tuo lavoro in questo corso:

“Patrick, hai completato con successo questo corso. E ‘stato un piacere averti come studente. In bocca al lupo!”


Certificato in “Pittura Acrilica”

Link ufficiale del certificato: https://members.universalclass.com/certificate-view.htm?serialno=492CE18280511

Ho concluso davvero un bel corso che consiglio a tutte le persone che sono intenzionate a portare avanti la propria passione e farla crescere senza limitazioni! Eh già, poiché la creatività con gli acrilici non conosce orizzonti e le possibilità sono praticamente infinite!

Link al corso “Acrylic Painting 101”: https://www.universalclass.com/i/course/learn-acrylic-painting.htm

Un esperienza artistica che arricchisce molto

Ho fatto molta esperienza, acquisito diverse competenze e migliorato molti aspetti della mia formazione da autodidatta. Non vedo l’ora di trasmettere a voi tutto questo duro lavoro in nuovi ed eccitanti dipinti, articoli e video dimostrativi più professionali!

Devo questo successo anche a voi miei cari sostenitori, la forza che mi date mi ha aiutato tanto, in un periodo in cui le difficoltà non sono mancate.

Grazie di tutto! vi auguro ogni bene!

Nuovo articolo in arrivo

Ci vediamo presto con uno nuovo articolo su come dipingere una natura morta, con tanto di 3 video dimostrativi, tratto dal mio recente dipinto “Una storia risorge”.

Breve anteprima

Vi invito a seguirne la realizzazione sul mio Canale YouTube, partendo dalla 1° parte:

Un caro saluto e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola




Spiegazione del dipinto acrilico “Tramonto al Belvedere di Tragara” e qualche novità

Spiegazione in italiano di come ho realizzato il mio recente dipinto “Tramonto al Belvedere di Tragara” in cui vi mostro anche la fotografia da cui ho tratto il dipinto.

Inoltre, per rendervi ulteriormente partecipi del mio canale (che è dedicato a voi) vi parlerò brevemente di alcune novità interessanti riguardanti il mio canale Youtube, la produzione dei video dimostrativi e il nuovo “articolo 13” recentemente introdotto dall’Unione Europea (riguardo la tutela del Copyright: per maggiori informazioni cliccate qui).

I VIDEO DIMOSTRATIVI ORIGINALI

Anche se i video dimostrativi originali li ho realizzati interamente in inglese (in onore di tutti gli amici e gli spettatori internazionali) vi invito a guardarli utilizzando i sottotitoli presenti nei video, al seguenti link – ENG | How I’ve painted the seascape “Sunset at the Niceview of Tragara” with acrylics

VIDEO VELOCIZZATO DELL’INTERA REALIZZAZIONE DEL DIPINTO

LA FOTO CHE HO UTILIZZATO COME RIFERIMENTO

La foto di riferimento è stata scattata dal noto fotografo italiano De Maio Agostino, che saluto e ringrazio molto per la sua disponibilità nel farmi interpretare le sue magnifiche fotografie.

Link al Sito Web del sig. De Maio Agostino – http://www.fotoeweb.it/

Grazie per la vostra attenzione e continuate a praticare!

I migliori saluti, Patrick Ezechiele.


MATERIALE ARTISTICO RACCOMANDATO

Se desiderate il materiale giusto per dipingere con gli acrilici, di alta qualità e a buon prezzo, allora visitate la mia apposita pagina web “Materiale Artistico” al seguente link – Materiale artistico

NON PERDERETE I PROSSIMI ARTICOLI!

Se l’articolo vi è stato d’aiuto, vi chiedo cortesemente di dagli un voto nella sezione sottostante, inoltre iscrivetevi alla Newsletter se volete rimanere aggiornati sull’uscita dei prossimi articoli!

Sito Web – http://patrickezechieleart.altervista.org/blog/

SEGUITEMI ANCHE SUi social network

Youtube – https://www.youtube.com/channel/UCHG9Z1tFxRd4npAuBTXcrZQ
Instagram – https://www.instagram.com/patrickezechieleart/
Pinterest – https://www.pinterest.it/patrickezechieleart/
Gruppo FB – https://www.facebook.com/groups/dipintiedisegni/
Pagina FB – https://www.facebook.com/PatrickEzechieleArt/
Tumblr – https://patrickezechieleart.tumblr.com/
Twitter – https://twitter.com/PEzechiele
G+ – https://plus.google.com/u/0/+PatrickEzechiele

I MIEI DIPINTI ORIGINALI, STAMPE ED OGGETTI

RedBubble – https://www.redbubble.com/people/PEzechiele
Pitturiamo – https://www.pitturiamo.com/it/pittore-contemporaneo/patrick-ezechiele-8025.html




ENG | How I’ve painted the seascape “Sunset at the Niceview of Tragara” with acrylics

“If there is a period of the day that I particularly love, that is the sunset!” a seascape sunset with acrylics!

Today I show you how I’ve painted the Sunset at the Niceview of Tragara, a walk along the sea of ​​Capri, one of the most beautiful seaside resorts in southern Italy.

PART 1/3PART 2/3PART 3/3
THE MATERIAL I HAVE USED
MY RECOMMENDED ART MATERIALS
WHERE YOU CAN FIND THE FINISHED PAINTING

.

Sunset at the Niceview of Tragara, part 1/3

THE SKETCH

The sketch was made in pencil and using the rule of thirds, or dividing the canvas into 3 equal parts both vertically and horizontally. This served to establish and trace the horizon line, facilitate positioning and proportion of the elements and to identify a possible focal point.

The sketch was then protected with a coat of opaque spray opaque paint. Once dry, the canvas is ready for the first phase of the creative process!

BLOCKING IN THE INITIAL COLORS

I begin painting the sky with a convex brush, starting from the lighter shades such as white and yellow, to the darker ones such as pink, purple and blue-gray. Then, using a synthetic flat brush I paint with the same colors the water of the sea, but slightly lighter and different from each other.

I then move on to a darker mix to paint the mountain on the right, which is about halfway between the background and the observer. Move and rotate the brush slightly while painting the contours of the mountain, to give it a more personalized and instinctive shape.

In addition, I leave the spaces between the brushstrokes, in which I then go to paint color variations, adding to the mixture of blue and / or brown, red, etc.

“The variations of those are important, as long as they are in harmony with each other and in any case consistent with what you are painting.” They will entertain and intrigue the observer as he admires your painting. ”

ELEMENTS IN THE FOREGROUND

Finally I create a mixture of colors even darker for the tree and the vegetation in the foreground, which I always paint using the same synthetic flat brush.

So I create a purple with blue and red, to which I add variations playing with brown, blue and red. In this phase, soon be careful to make brushstrokes richer in color and decided, so as to be more defined.

“It is not necessary for you to be precise at this stage, but it will be useful for you to make the colors and shapes as correct as possible in order to facilitate your next painting session.”

.

Sunset at the Niceview of Tragara, part 2/3

Now I show you how I’ve painted the second layer of acrylic paint to the painting, enriching it with color, intensity and contrast.

In addition, we will see how to adjust the overall depth of the sunset, how to give the impression of waves in the water of the sea,

how to paint the leaves of plants, of the tree and even some details.

.

Sunset at the Niceview of Tragara, part 3/3

Well we’re going to finish the painting today. In this video I’ll show you how I’ve obtained certain effects with the palette knifes like sparkling waves on the water,

and barks on the darkest tree in the foreground,

how I’ve painted some waves and added saturation in some areas with a small brush.

At the end, I’ll explain how i added some glazes to regulate and balance the whole scene.

“Sometimes it is advisable to stay away from the picture for 1-2 days and then watch it again. It will be much easier to notice any corrections to be made before applying the final protective varnish.”

.

THE MATERIAL I HAVE USED

Acrylic Paint Colors:

Titanium White
Medium Gray
Azo Yellow Light
Pyrrole Red
Cobalt Blue
Burnt Umber
Mars Black

Brushes and Palette Knives:

Number 2 and 5 Natural Hair Mop Brushes
Number 5 Synthetic Mop Brush
Number 6 Synthetic Flat Brush
Synthetic (Golden tip) Round Brush, number 3/0
Synthetic (Brown tip) Round Brush, number 2
Large painter’s spatula
Small palette knife

Other Material:

Faber Castell HB Pencil
Canvas board 25×35 cm, 100% Cotton and primed
Matt Spary Fixative
Ceramic plate as a palette
2 jars with clean water
Absorbent rags

MY RECOMMENDED ART MATERIALS

If you want the right material to paint with high quality and good price acrylic paint, I recommend the Online Shop of Fine Arts from which I stock myself.

Link to the MomArte Online Fine Arts Shop:
https://www.momarte.com/?aff=5

Or select a category:

Acrylic Paint Colors – Brushes – Palette Knives – Canvas Boards

.

WHERE YOU CAN FIND THE FINISHED PAINTING?

You can see the finished painting in high definition at the following link: https://www.pitturiamo.com/en/modern-painting/sunset-at-the-niceview-of-tragara-35x25cm-186329.html

DO NOT MISS THE NEXT ARTICLES!

If this article has helped you please vote it, clicking on the number of stars you think it deserves, feel free to leave a comment if you like, and subscribe to my Website’s Newsletter so if you want to stay updated on the upcoming articles!

“Thanks for your attention and keep practicing!
Best regards, Patrick Ezechiele.”

Website: http://patrickezechieleart.altervista.org/blog/

YOU CAN FIND ME ALSO ON SOCIAL NETWORKS

Youtube Channel: https://www.youtube.com/PatrickEzechiele
Instagram: https://www.instagram.com/patrickezechieleart/
Pinterest: https://www.pinterest.it/patrickezechieleart/
FB Group: https://www.facebook.com/groups/dipintiedisegni/
FB Page: https://www.facebook.com/PatrickEzechieleArt/
Tumblr: https://patrickezechieleart.tumblr.com/
Twitter: https://twitter.com/PEzechiele
G+: https://plus.google.com/u/0/+PatrickEzechiele

MY PRINTS, SOUVENIRS AND ORIGINAL PAINTINGS

RedBubble: https://www.redbubble.com/people/PEzechiele
Pitturiamo: https://www.pitturiamo.com/en/contemporary-artist/patrick-ezechiele-8025.html

THE PHOTO I’VE USED AS REFERENCE

The reference photo was taken by the well-known Italian photographer De Maio Agostino, whom I greet and thank very much for his readiness to let me interpret his photographs.

Link to the photographer’s website: http://www.fotoeweb.it/




ENG – Impressionist style waterfalls in acrylic (explained)

Dear international friends, with this article i’ll share with you an explanation in english of how i’ve painted the Impressionist style waterfalls in acrylic, witch is my new painting “Waterfall of the Ferriere’s Valley” (in italian “Cascate del Vallone delle Ferriere”) with videos.

Introducing the painting: from first steps to textures and depth

Now I talk about a brief explanation of what i did when i blocked in the scene, the how I realized the second part of the painting. I think I will attribute another name to it when it’s finished 🙂 .

I explain in detail and step by step that led me to this point: from a sketch painted with a first coat of the main colors, to an almost finished painting, with added textures, shadows, lights, tines, tones and nuances.

For the lights I played with the fan brush to paint the grasses and the leaves on the cliff, rotating it various times to make variety on the vegetation.

I also used it to make some effects on the waterfall.

“I let the painting dry for a minimum of one day (even 2-3 hours are fine if you have less time) before moving on to the next steps.”

The subject is taken from a beautiful photo of the Valle delle Ferraie waterfalls in Amalfi, photo taken by the well-known photographer De Maio Agostino that I greet and thank for the kind concession. Visit his Website at http://www.fotoeweb.it/

This is the first acrylic painting I make starting with my left hand: the right upper limb is sick and does not allow me to paint anymore, but things are changing and i’m curing it.

Now I can continue to cultivate and share my passion with you and my right hand is going better. You give me so much strength and courage.. thank you very much!

“The difficulties come to teach us something, and this is nothing but a new starting point.”

Artistic material used

Brushes

– Da Vinci brush flat tip n ° 2 and 12, short handle, chinese bristles
– Maimeri Spatula nr 23
– Fan brush nr 4, long handle, chinese bristles

Canvas board

35×25 cm, fine grain, pure cotton

Acrylic colors

– Titanium White
– Light Gray (or Cool Gray)
– Permanent Green Medium
– Golden Yellow (or Raw Sienna)
– Burnt Umber
– Sky Blue (or Light Blue Sky)
– Cobalt Blue

Useful accessories

– Two containers with water: one to clean the brushes and one to dilute the colors
– Round table in a ceramic
– Microfibre cloth (or cotton) for cleaning brushes
– Studio easel

Time to finish the painting: details, lights and shadows

This time I’ll explain how I completed the painting making details, lights, darks and final touches.

Time for details!

First I choose the most suitable brush, and in this case it is a round brush nr 2 with synthetic plum-colored bristles, medium rigid. I load the brush mainly with very thick paint, no water.

For some details, both light and dark, I also used the spatula to get more decisive contours, such as the edges of the rocks.

“Experiment using other tools, only in this way you will be able to understand how you like and express yourself, the important thing is that it makes you feel good while you do it!”

Lights

The first details are the clearest, such as the lights on the rocks of the waterfall, some branches on the soil, then step to the grass and leaves that cover the entire right height, varying the mixture of paint with small touches of color, like the green, yellow, blue and gray.

So I continue in this way for some details on the background, or above the waterfall, where you can see small rocks, vegetation etc.

Shadows

As a second step, I create a dark mix with blue and brown to make darker details and varying it by adding more colors to the mix, such as green, purple, blue, etc.

I then proceed to paint the shaded areas of the vegetation on the right side, then on the trunks, the rocks at the top and also the shadows of the rocky body that forms the waterfall.

The latest touches

I give my painting the last touches looking for the parts to be highlighted, whether they are light or dark, also taking the time to look at it from a distance (just take 2 steps backwards) to get a more complete picture of the situation, really useful .

Another key step was to avoid looking at the picture for 1-2 days once concluded: in fact, I realized that the overall contrast was to be improved and then I added touches of dark color, obtained with a color (that depends from the element to paint) and a touch of black, really little black.

“The use of black, in the manner that I have described, I recommend it only as a means to finish the painting permanently and never during the realization of the painting, only after you have avoided looking at your work for 1-2 days you will notice things that your eye could not see before.”

The artistic material to be used?

If you have to find the right material for your needs, I recommend the Online Fine Arts Shop from which I purchase my materials. It has excellent products, good assortment and excellent customer service! Link to the Shop – https://www.momarte.com/?aff=5

Or select a category clicking on the links listed below:

Acrylic ColorsCanvas Boards – Brushes

To see the finished painting?

The finished painting, which I called Cascate del Vallone delle Ferriere (Waterfalls of the Ferriere’s Valley), enters my online gallery of acrylic paintings!

Link to my Gallery of Acrylics – http://patrickezechieleart.altervista.org/blog/acrilici/

Reference photo

The photograph that I used as a reference for this painting, portrays the Waterfalls of the Ferriere’s Valley in Amalfi, taken by the well-known Italian photographer De Maio Agostino.

Link to his website – http://www.fotoeweb.it/

Do not miss the next articles!

If the article has helped you, please rate it and subscribe to my website so you can’t miss the next articles!

Thanks for your attention!

Keep on practicing, my best regards.

Firma Patrick Ezechiele, piccola

MY WEBSITE – http://www.patrickezechieleart.com
INSTAGRAM – https://www.instagram.com/patrickezechieleart/
FACEBOOK – https://www.facebook.com/PatrickEzechieleArt/
YOUTUBE – https://www.youtube.com/PatrickEzechiele




Come dipingere “le cascate” in stile impressionista

Cari amici e amiche, oggi vi mostro il mio modo di dipingere una scena con le cascate in stile impressionista.

Il soggetto è tratto da una splendida foto delle Cascate del Vallone delle Ferriere, nell’entroterra di Amalfi e la foto è stata scattata dal noto fotografo De Maio Agostino che saluto e ringrazio per la gentile concessione.

Vediamo dunque insieme “le 3 parti” che costituiscono “il processo creativo” del dipinto, dall’inizio alla fine.


Parte 1/3 – Il bozzetto e le campiture iniziali

Questo è il primo dipinto ad acrilico che realizzo con la mano sinistra: l’arto superiore destro è malato e non mi permette più di dipingere (per il momento). Tuttavia continuo a coltivare e condividere la mia passione con voi che mi date tanta forza e coraggio.

“Le difficoltà arrivano per insegnarci qualcosa, e questo non è altro che un nuovo punto di partenza.”

Ripasso del bozzetto col grigio chiaro

Con il pennello piatto in setola nr. 2 e il grigio chiaro ripasso lo schizzo che avevo fatto a matita sul cartoncino telato e poi fissato con una vernice fissativa trasparente spray.

Cerco di campire le parti che reputo più significative ai fini di mettere in evidenza la composizione generale.

Definizione di forme, toni e tinte iniziali

Usando il pennello piatto in setola nr. 12 tinteggio le zone delle rocce irradiate dal sole ed dipingo con toni di verde e marrone le rocce e vegetazione.

Mentre dipingo cerco di usare il pennello in diverse angolazioni per ottenere una varietà di forme.

Ricerca della profondità, varietà di forme e colori

Cerco di stabilire i colori dell’intero dipinto e di realizzare una buona varietà di forme e colori giocando con il pennello e con gli acrilici, talvolta usando anche un colore puro senza miscelarlo preventivamente.

Allo stesso tempo cerco di dare profondità al quadro prestando attenzione alle ombre importanti e considerando la luce, l’atmosfera e i vapori acquei.

Ora lascio asciugare il dipinto per minimo un giorno (anche 2-3 ore vanno bene se dovete/potete accelerare i tempi) prima di passare alle fasi successive.


Parte 2/3 – Il chiaroscuro

Inizio la seconda parte dipingendo le zone scure e/o in ombra, veramente molto importanti per la riuscita del chiaroscuro. Quindi a seconda dell’elemento che sto trattando preparo sul momento la miscela che mi occorre.

Dopo diverse cure, i dolori al braccio destro si sono attenuati e in questo video sfrutto entrambe le braccia.

UN BEL COLORE SCURO

Per fare un paio di esempi, unendo “Terra d’ombra bruciata” e “blu di cobalto (oltremare)” ottenente un bel colore scuro da poter usare in sostituzione al nero. Poi potete anche aiutarvi con dei tocchi di viola (o altro colore) per tinteggiare questa miscela scura.

Fatto questo, come vedete inizio anche a dipingere le zone colpite dalla luce, come le rocce sottostanti e che circondano le cascate, l’acqua stessa delle cascate e alcuni dettagli grossolani qui e la.
In questa fase mi avvalgo di un pennello piatto in setole di maiale più piccolo e anche una spatola per evidenziare bene le sagome decise e talvolta spigolose delle rocce.

EFFETTI CON LA SPATOLA

Ma non solo, ho utilizzato in maniera molto delicata la spatola per continuare a dipingere l’acqua delle cascate, che aiuta a conferire delle texture particolari suggerendo così un movimento dell’acqua dovuto alla conformazione rocciosa sottostante.

Infine impugno il mio caro pennello a ventaglio della Artify (che ho già da circa 2 anni) col quale dipinto le foglie dell’altura in primo piano, usando il colore denso e variandolo in saturazione e valore, a seconda di dove si trovano le foglie.

Addirittura vi sono dei punti in cui le foglie sono rivolte verso la luce in modo da apparire quasi bianche, e li utilizzo il bianco puro e denso, tenendolo sull’angolo del pennello a ventaglio.


Parte 3/3 – I dettagli e la firma

Passiamo ora a dipingere i dettagli, osservando bene la scena sia nel suo insieme, sia parte per parte.

TEMPO DI DETTAGLI!

Inizialmente dipingo i dettagli più chiari di rocce, foglie, erba ed acqua, variando la tinta a seconda dell’elemento da dipingere.

Ora invece, con una mescola scura continuo dettagliando i vari elementi nelle zone in ombra, sulla vegetazione in primo piano, sui tronchi, sulle rocce della cascata, etc.

Per il momento evito di aggiungere il nero alle mescole poichè scurirebbe troppo e preferisco lasciarlo per la fine, se necessario. Da quella che è la mia esperienza, trovo che l’uso del nero è utile a regolare i contrasti del dipinto solo dopo averlo ultimato.

“Il nero è da usare sempre a dosi minime e mai puro, bensì in aggiunta ad un altro colore e/o miscela di colori.”

Dopo aver terminato il quadro, lo ripresi in mano il giorno successivo e regolai i contrasti degli elementi in primo piano, come appena spiegato.


PENNELLI USATI PER I DETTAGLI

Dunque, i pennelli che in genere utilizzo per i dettagli sono tondi e sintetici della marca “Tintoretto” e/o della “Marabu” e per questa dimensione di dipinto, mi sento di utilizzare un nr.2 e un nr.6.

Ciò non toglie che i dettagli possano essere realizzati con altri tipi di pennelli o strumenti, di dimensioni più grandi o più piccole.

“La pittura è un percorso di crescita interiore, per questo motivo anche la scelta dello strumento che preferite, maturerà e nascerà da dentro di voi, col tempo e con l’esperienza.”

QUALI COLORI ACRILICI HO USATO?

Ho usato i colori acrilici “Amsterdam Standar Series” della marca “Royal Talens” che vi consiglio per la loro bellezza ed alta qualità.

LISTA DEI COLORI SULLA TAVOLOZZA

– Bianco di Titanio
– Grigio Medio
– Verde Permanente Scuro
– Giallo Oro (o Giallo Ocra)
– Terra d’Ombra Bruciata
– Azzurro Cielo (o Blu Brillante)
– Blu di Cobalto (Oltremare)
– Violetto Permanente

“Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.”

DOVE ACQUISTARE IL MATERIALE ARTISTICO?

Lo Shop di Belle Arti Online che ho piacere di raccomandarvi, è MOMARTE e potete accedervi dal seguente link – https://www.momarte.com/?aff=5

MOMARTE ha tutto ciò che serve ad ogni artista ed è in continua espansione, sia come gamma di prodotti, sia come visione per il mondo degli artisti.

PER VEDERE IL DIPINTO FINITO?

Il dipinto finito sarà a breve visualizzabile nella mia Galleria di Acrilici Online, al seguente link – http://patrickezechieleart.altervista.org/blog/acrilici/

NON PERDETE I PROSSIMI ARTICOLI!

Se l’articolo vi è stato d’aiuto, esprimete gentilmente un voto e iscrivetevi alla newsletter per non perdere i prossimi articoli!

Inoltre, vi suggerisco di iscrivervi anche al mio Canale YouTube ufficiale – https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Spero che il dipinto vi piaccia e di avervi intrattenuto durante la sua realizzazione.

Vi ricordo il sito internet del talentuoso fotografo Agostino De Maio dal quale, per sua gentile concessione, ho preso la foto come riferimento – http://www.fotoeweb.it/

Se avete domande e/o suggerimenti, vi prego di scrivere nella sezione “commenti” sottostante all’articolo.

Grazie per la vostra attenzione, e continuate a praticare!

Un caro saluto,
Firma Patrick Ezechiele, piccola




Dipinto di uno scorcio ad Anterivo

Poche settimane fa, andai al percorso Knippe di Anterivo, un bel luogo dedicato alla salute situato in questo paesello di montagna della Val di Fiemme, Trentino Alto Adige (IT).

Qualche fotografia del posto

Non ho resistito alla tentazione di fare qualche fotografia, quindi portai con me la mia Lumix e ne feci una decina. La foto che ho scelto di ritrarre è la seguente:

Fotografia dello scorcio su Anterivo
Fotografia dello scorcio su Anterivo

Il resto delle fotografie potete trovarle sul mio sito web di sole fotografie, cliccando >> qui <<


Il dipinto dello scorcio

Ed ecco che per i miei studi sulla pittura acrilica, mi lascio ispirare da uno scorcio che vidi uscendo dal sentiero che porta dal percorso Kneipp alla strada.

Patrick Ezechiele, Scorcio su Anterivo, 10-2018, acrilico su telato, 25x35cm, #3
Scorcio su Anterivo


Il Processo Creativo

Prendo un cartone telato 25x35cm, lo preparo sendendo della pittura acrilica in modo materico con la spatola e lascio asciugare. Senza nemmeno fare il bozzetto, stendo le principali campiture di colore osservando direttamente la fotografia.

Poi mi dedico a stabilire bene il “valore” delle stesure, i colori e le forme. Niente di così realistico, ricerco semplicemente la profondità e uno stile impressionista.

Passo ai dettagli con un pennello tondo piccolo, come le foglie degli alberi, la staccionata, i fiori e le farfalle.

Infine appongo la mia firma e l’anno corrente in basso a destra, poi quando il tutto è asciutto stendo 2 mani di vernice lucida.

Mi auguro che il dipinto vi piaccia!

Materiale Artistico raccomandato

Il Materiale Artistico che utilizzo attualmente e che vi raccomando lo puotete trovare >> qui <<


…e come sempre, vi suggerisco di praticare e continuare a praticare! …eh si, lo dico spesso… ma c’è un perchè!

Come quando si vuole imparare a guidare l’automobile, ad un certo punto bisogna abbandonare i libri e mettersi al volante, giusto? A quel punto, ci si mette a guidare, guidare e guidare ancora finchè tutto risulta sempre più facile. E poi? Continuare a guidare.

Così come per il resto delle cose nella nostra vita, possono acquisire valore grazie alla nostra costanza nel tempo e il tempo a sua volta, acquisisce valore e importanza grazie alle nostre azioni.

Grazie per la vostra attenzione!

Un caro saluto,
Firma Patrick Ezechiele, piccola




Acrilico: la mela in 3 modi diversi!

Ciao cari/e amici e amiche! Oggi, per rendervi partecipi del mio percorso di formazione artistica, condivido con voi i risultati di un nuovo esercizio di pittura che ho portato a termine ad acrilico: la mela, in 3 modi diversi!

Con l’augurio che questo possa esservi d’aiuto e magari darvi anche uno spunto per approfondire la vostra tecnica.

Acrilico: la mela, in 3 modi diversi!

Si trattava di scegliere un oggetto o una scena, e dipingerli in 3 diversi modi:

  • Asciutto su asciutto (Pennello asciutto su supporto asciutto)
  • Bagnato su asciutto (Pennello bagnato su supporto asciutto)
  • Bagnato su bagnato (Pennello bagnato su supporto bagnato)

Beh, all’inizio ho cambiato idea 3 volte! è stato difficile scegliere un soggetto e mantenerlo.

Ho scelto per prima cosa una fotografia di un cocktail con un’arancia cercando su Google, ma non è stato molto stimolante ed ho cambiato idea prima ancora di iniziare. Poi ho scelto un cesto con delle prugne, mi piaceva davvero tanto… ma dopo averlo disegnato, mi sono accorto che era troppo laborioso, e quindi…

La volta dopo invece, avevo pensato di fare due tubetti di colori acrilici, in un modo particolare e con una prospettiva particolare, per fare qualcosa di diferso… ma anche qua, non c’è stato un ulteriore stimolo… Quindi, l’ultimo cambio di idea, quello giusto (evviva!): una mela su un tavolo! con un po’ di luce proveniente dalla finestra (che non si vede) a destra della scena.

Nuovo dipinto: Bei ricordi, di Patrick Ezechiele

Ho chiamato il dipinto “Bei ricordi” ed è quello realizzato “asciutto su asciutto” che reputo valido da esibire in galleria.

Bei ricordi
Bei ricordi

Ho poi incollato il dipinto (si intende, il retro del foglio) con la colla vinilica ad un pannello di Mdf, che fa anche da passepartout, colorato col colore acrilico avorio.

Se volete informazioni sul dipinto “Bei ricordi” potete trovarlo nella galleria degli Acrilici, al seguente link: Acrilici.

Asciutto su asciutto

La tecnica “asciutto su asciutto” (o Pennello asciutto) è un processo di pittura un po’ difficile, tutto si asciuga in fretta, ma può dare risultati strepitosi. Ho notato che mi piacciono molto questi colori vibranti, e cercherò di usarli per i miei prossimi dipinti, come ho fatto questa volta.

I due “figliastri” del dipinto “Bei ricordi”

Parlo di “figliastri” perchè sono lo stesso soggetto, ma li ho dipinti e vissuti come degli esercizi più che come dipinti veri e propri. E anche questo mi è stato d’aiuto, perchè ora posso confrontarli tutti tra di loro (compreso il primo).

Bagnato su asciutto

Molto più facile da stendere e sfumare, ma è più difficile ottenere determinate trame, come ho fatto a secco con l’altra tecnica. Dipingendo in questo modo, servono più strati di colore per raggiungere certe intensità. Una tecnica che uso e userò per le campiture preliminari, appena prima di continuare con il pennello asciutto.

Bagnato su bagnato

Momenti liberi e di divertimento, come con l’acquarello, ma anche momenti di difficoltà nell’ottenere i dettagli ed i colori che vorrei vedere sul foglio, anche dopo diversi strati.

Penso che possa essere utile per colorare e tinteggire qualcosa che ho dipinto, quando la pittura sottostante è già asciutta, o anche per dare questo effetto acquerellato ad un dipinto o solo per alcune parti dello stesso.

Conclusione: un ottimo esercizio!

Penso che questo esercizio sia stato difficile, ma anche un grande aiuto: ho sperimentato più approfonditamente l’acrilico, come dosare bene l’acqua sul foglio e sulla tavolozza, come dipingere in vari modi sui suppoorti di carta e sto espandendo le mie preferenze riguardo all’intero processo creativo.

E’ stato un buon momento anche per scrivere la firma in modi diversi, e penso che quella in corsivo sia la migliore per me… ha un aspetto più artistico! 🙂 Non potrò condividere tutto ciò che faccio con voi purtroppo, il tempo corre e le cose da fare sono tante! Ma cercherò di informarvi il più possibile.

Mi auguro che l’articolo vi sia piaciuto e che ne possiate trarre qualcosa di buono per voi e il vostro percorso. Se avete domante e/o volete commentare, potete farlo nell’apposita sezione “commenti” in basso.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi articoli!

Se l’articolo vi è piaciuto e vi è stato d’aiuto, votate (qui in basso) e iscrivetevi subito al mio Blog per non perdere i prossimi articoli! Vi aspetto!

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




La mia prima vera formazione artistica!

Ciao a tutti/e cari amici e amiche! Oggi vi scrivo per annunciare la mia prima vera formazione artistica in pittura acrilica!

Beh sono molto entusiasta! avevo proprio voglia di fare una formazione e per questo ringrazio tre persone speciali: la mamma, la nonna e mia moglie!

Regalo di compleanno: Corso di Pittura Acrilica!

Per il mio compleanno, avvenuto il 19 giugno 2018, la mamma e la nonna mi hanno regalato un bel corso di pittura acrilica da fare online, poichè non costa molto, rilascia un bel certificato di competenze e anche perchè per problemi di salute fatico a camminare.

La mia bella moglie è felice di vedermi produttivo con la mia passione, specialmente dopo 1 anno e mezzo da disoccupato e infortunato, e mi sostiene in questa mia strada di crescita. Ci crede molto e ci credo anch’io!

Ma i ringraziamenti non sono finiti! Voglio infatti dire grazie a tutte le persone che mi seguono e mi sostengono, agli amici e ai partenti. Grazie a tutti voi sono maturato, ho fatto molta strada ed ho sempre un grande stimolo per continuare con dedizione la mia passione del dipingere, del creare!

Un’altra cosa che mi riempe di gioia è di potervi dare dei consigli più tecnici e più sicuri, mentre prima da autodidatta non avevo una linea guida chiara, mi basavo sulle mie ricerche e sulla mia discreta esperienza.

Il mio primo dipinto da “corsista”

Detto questo, per non tenervi sulle spine ho deciso di condividere con voi il mio primo dipinto da “corsista” fatto qualche giorno fa durante il corso, per concessione anche della mia istruttrice, la sig.ra Nancy Fillip.

vi presento

Il mare all’imbrunire, 06-2018, acrilico su carta, 24×32 cm, #1

Il mare all'inbrunire
Il mare all’inbrunire

Con firma e vernice protettiva lucida

La scena marittima è frutto della mia immaginazione, e per rappresentare bene il tema del tramonto, ho scelto di farlo utilizzando solo il colore Terra d’ombra bruciata.

Potete guardare il quadro quando volete dalla pagina: Acrilici

Numerazione progressiva ai dipinti

Ho deciso inoltre, a partire da questo quadro, di dare una numerazione progressiva ai dipinti per segnare l’inizio della mia formazione artistica in pittura acrilica.

Ovviamente condividerò con voi il certificato quando avrò completato il corso e passato l’esame finale!

Ancora non sono granch’è bravo, ma spero che vi piaccia e attendo i vostri commenti!

Un caro saluto e mi raccomano.. continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola




La vita di un dipinto: Sosta in riva al fiume 8/8

Ciao cari amici e amiche, e benvenuti! Oggi condivido con voi il video “La vita di un dipinto: Sosta in riva al fiume 8/8 (finale)”.

Vi racconterò in breve la storia di questo dipinto, dallo schizzo del paesaggio al dipinto finito, e vi mostrerò come ho portato a termine questo dipinto. Non vedremo tutte le parti nel dettaglio perchè sono veramente tante, ma vi mostrerò le parti fondamentali che mi hanno portato a concluderlo.

La vita di un dipinto: Sosta in riva al fiume

Come avete visto per realizzare questo dipinto ho lavorato molto tempo e non sempre utilizzando la foto di riferimento (solo per le prime fasi, poi l’ho abbandonata).

Mi sono lasciato trasportare dalle emozioni che provavo mentre dipingevo, concedendo spazio all’istinto per dare al paesaggio un mio personale tocco.

Mi auguro che il dipinto vi piaccia e che il video vi sia d’aiuto per la vostra arte. Se vi fa piacere e desiderate commentare e/o scrivere delle critiche costruttive, potete farlo nella sezione commenti in fondo a questo articolo.

Colori acrilici utilizzati

(Amsterdam, di Royal Talens)

– Bianco di Titanio
– Giallo Azo chiaro
– Rosso Pyrrole
– Magenta primario
– Blu di Cobalto (oltremare)
– Ciano primario
– Nero fumo

Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




Dipingere foglie, alberi e cespugli (Sosta in riva al fiume 7/8)

Ciao e benvenuti, cari amici e amiche! Oggi vi mostrerò nel dettaglio, come dipingere ad acrilico foglie, alberi e cespugli del mio ultimo dipinto “Sosta in riva al fiume”.

In particolare vedremo come mescolare i colori in relazione alla prospettiva, come dare le pennellate per dare l’illusione di foglie, come dipingere parti in ombra e parti in luce.

Foglie, alberi e cespugli (Sosta in riva al fiume 7/8)

Vi aspetto nel prossimo video, nel quale vi mostrerò come dettagliare la spiaggia e l’acqua del fiume. Si prospetta un video interessante, quindi non mancate!

Colori acrilici utilizzati

(Amsterdam, di Royal Talens)

– Bianco di Titanio
– Giallo Azo chiaro
– Rosso Pyrrole
– Blu di Cobalto (oltremare)
– Ciano primario
– Nero fumo

Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Patrick Ezechiele

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




Dipingere dettagli su tronchi e rami (Sosta in riva al fiume 6/8)

Ciao a tutti/e! Oggi vi mostro come dipingere ad acrilico dettagli su tronchi e rami del mio ultimo paesaggio “Sosta in riva al fiume”.

Vedremo insieme come miscelare i vari toni di marrone che servono a dipingere le parti colpite dalla luce.

Dettagli su tronchi e rami (Sosta in riva al fiume 6/8)

Nel prossimo video mostrerò come dipingere le foglie di questi alberi e dei cespugli dello sfondo.

Vi consiglio di non rimanere troppo legati alla foto di riferimento, ma lasciatevi coinvolgere dalle emozioni e dalle sensazioni che provate mentre dipingete.

Mi auguro che il video vi piaccia e vi sia d’aiuto.

Colori acrilici utilizzati

(Royal Talens – Amsterdam Standar Series)

– Bianco di Titanio
– Giallo Azo chiaro
– Rosso Pyrrole
– Blu di Cobalto (Oltremare)
– Ciano primario
– Nero di Marte (o nero fumo)

Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com




Dipingere ad acrilico: Sosta in riva al fiume 5/8 (paesaggio)

Ciao a tutti/e e benvenuti/e! Oggi condivido con voi come dipingere ad acrilico: Sosta in riva al fiume 5 (paesaggio).

Questo video è incentrato sulla pittura dei dettagli: vedremo come dipingere le foglie e i rami degli alberi e come mescolare i colori per farlo. Per la maggior parte del tempo, utilizzo un pennello tondo sintetico nr. 3.

Una cosa molto importante è mantenere la giusta quantità di diluizione nella mescola di colore acrilico, facilitando così la stesura del colore e la realizzazione di dettagli.

Sosta in riva al fiume 5/8 (paesaggio)

Dipingere dettagli richiede tanta pazienza e passione, quindi vi suggerisco di prendervi il vostro tempo e non avere fretta in questa fase.

Nel prossimo video continuerò a dipingere dettagli, luci ed ombre.

Colori acrilici utilizzati

(Amsterdam, di Royal Talens)

– Bianco di Titanio
– Ocra gialla chiara (o “Ocra gialla”)
– Terra di Pozzuoli (o “Terra di Siena bruciata”)
– Blu di Cobalto (oltremare)
– Blu Oltremare
– Nero avorio (o “Nero fumo”)

Usate uno spruzzino con dell’acqua per umidificare gli acrilici sulla tavolozza di tanto in tanto, per mantenerli freschi e lavorabili a lungo.

Colori Acrilici raccomandati

I colori acrilici che utilizzo attualmente, li trovate al seguente link:
https://www.momarte.com/pittura/colori-acrilici/colori-acrilici-sfusi/acrilico-amsterdam.html?aff=5

Visitate anche la pagina: Materiale Artistico raccomandato

Non perdete i prossimi video!

Se il video vi è stato d’aiuto mettete “mi piace” e iscrivetevi subito al mio canale Youtube per non perdere i prossimi video! Vi aspetto! https://www.youtube.com/PatrickEzechiele

Grazie per l’attenzione e continuate a praticare!

Firma Patrick Ezechiele, piccola

Sito web: http://www.patrickezechieleart.com